/widgets.js";var sz=d.getElementsByTagName(s)[0];sz.parentNode.insertBefore(z,sz)}(document,"script","zb-embed-code"));

Archivio dei tag e-consumer

Di

IL PROGETTO E-CONSUMER

Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle. (Voltaire)

Quando si parla di tecnologia e di Internet, la maggior parte di noi percepisce questi mezzi entrati in maniera prepotente nella nostra quotidianità negli ultimi anni, come un elemento normale e completamente conosciuto. Tuttavia non sempre i cittadini hanno gli strumenti e le conoscenze per comprendere a fondo gli elementi sottostanti e l’innovazione dei cambiamenti apportati dalle nuove tecnologie.

La propagazione e la diffusione capillare di questi nuovi oggetti tecnologici che portano al loro seguito tutta una serie di evidenti cambiamenti pratici nel modo di affrontare la quotidianità possono essere percepiti da alcuni come positivi e da altri come negativi e generare timore. La verità è che come ogni nuovo elemento di progresso tecnico introdotto nella storia, questo irrompe in maniera pervasiva nella vita di tutti giorni e va accettato come un fenomeno inevitabile e dato, destinato a cambiare, che lo si voglia o no, il nostro modo di rapportarci con il mondo.

In futuro ci troveremo in misura sempre più frequente a dover fare i conti con questi nuovi strumenti che già oggi per molti di noi sono la quotidianità.

A chi non è capitato infatti di comprare un biglietto del treno con il proprio smartphone mentre si aspetta l’autobus, o di acquistare un libro, un volo, un televisore online. Allo stesso modo si può decidere di cambiare l’operatore telefonico o il gestore elettrico o idrico.

Oppure, può esser capitato – speriamo poche volte! – di ritrovarsi senza averlo scelto volontariamente con un contratto con un operatore telefonico o di elettricità e gas diverso da quello utilizzato e prescelto. Peggio ancora può accadere che la propria Postepay, Bancomat o carta di credito vengano prosciugati con prelievi fatti da ignoti.

Molto spesso infatti, data la sua semplicità e facilità di utilizzo, pubblicizzata e sempre più implementata dalle aziende, lo strumento tecnologico, ma anche le nuove prospettive commerciali e contrattuali che il mercato offre al Consumatore, portano questo a credere di saperlo padroneggiare nella sua totalità. Tuttavia scopriremo che dietro questa apparente semplicità si nasconde in realtà un universo vasto, i nuovi cambiamenti tecnologici e di mercato infatti sono creati su sistemi estremamente complessi di fronte ai quali il Consumatore può trovarsi spiazzato e a volte danneggiato.

Ma se si subisce un danno a chi bisogna reclamare? Quali strumenti ha un semplice Consumatore? Dobbiamo subire passivamente?

E’ fondamentale imparare a conoscere i grandi vantaggi ma anche i pericoli che si annidano in questi nuovi strumenti tecnologici e di mercato per controllarli, per evitare rischi e sgradevoli conseguenze ma soprattutto per imparare e gestirli con consapevolezza e senza apprensione.

Dobbiamo aver paura di acquistare o sottoscrivere contratti a distanza? Dobbiamo smettere di aver fiducia di chi non incontriamo personalmente e non possiamo guardare negli occhi?

La risposta è NO: dobbiamo smettere di bruciare le streghe, avvicinarci per scoprire che, magari, sono fate.

 

Attraverso il Progetto E-CONSUMER: Diritti, garanzie, opportunità per il Consumatore nell’Era digitale. L’iniziativa promossa è realizzata con i fondi attribuiti alla Regione Lazio dal DM del Ministero dello Sviluppo Economico del 06/08/2015, nell’ambito del Programma Regione Lazio per il Cittadino Consumatore V. Le Associazioni di Consumatori A.E.C.I. Lazio e LEGA CONSUMATORI REGIONE LAZIO si propongono di INFORMARE E TUTELARE il Cittadino Consumatore sulle caratteristiche delle principali tipologie contrattuali che il mercato oggi offre e sulle problematiche o rischi incontrati dal Consumatore che si muove nella Rete e online, RAFFORZANDO in lui la consapevolezza nell’utilizzo degli strumenti informatici e per diminuire le situazioni a rischio.

Verranno fornite informazioni utili al Consumatore sui propri DIRITTI, nonché alcuni CONSIGLI per evitare truffe e per scegliere consapevolmente tra le offerte che il mercato offre e acquistare in modo più sereno e consapevole.
Per le diverse problematiche trattare verranno indicati, inoltre, gli STRUMENTI più efficaci a disposizione quando insorge un problema.

Grazie al Progetto E-CONSUMER si tenterà di trasformare lo strumento informatico in un’opportunità e un vantaggio per il Consumatore, aumentando la sua fiducia nello strumento elettronico e rendendolo capace di far vivere senza timore e con cognizione la tecnologia e l’innovazione.

 

Nell’ambito del Progetto E-CONSUMER sono previste anche le seguenti attività, che saranno realizzate entro il 28 marzo 2018:

 

  • INFORMAZIONI E ASSISTENZA DIRETTA: sono coinvolte tutte le sedi di A.E.C.I. Lazio e Lega Consumatori Regione Lazio presenti sul territorio laziale, nelle quali è possibile trovare assistenza de visu, telefonica e telematica (chat on line);

 

  • SITO ECONSUMER econsumer.eu: che veicolerà tutte le informazioni e la comunicazione relative al Progetto. Il Sito prevede assistenza agli utenti di 2 livelli (attraverso una chat bot e la chat on line), conterrà anche 2 Test per verificare il grado di conoscenza e consapevolezza degli utenti, questionari;

 

  • INCONTRI FORMATIVI: sono previsti 30 incontri GRATUITI e APERTI a tutti gli interessati. Gli incontri sono destinati all’informazione e formazione dei cittadini che preferiscono avere un apprendimento di tipo tradizionale. Non appena disponibile, sul sito dedicato saranno pubblicate data e luogo di svolgimento.

 

  • CONDIVISIONE CONTENUTI SUI PRINCIPALI SOCIAL NETWORK (come Facebook e Twitter): per chi è connesso costantemente e ama essere aggiornato in tempo reale e condividere i contenuti anche con la propria rete di conoscenze;

 

  • SEMINARI ONLINE SU YOUTUBE: per assimilare informazioni e contenuti nel proprio luogo di residenza e nel pieno rispetto dei propri tempi;

 

  • INDAGINE CONOSCITIVA QUANTITATIVA: sono previste 2 Indagini: una generica (con Questionario da compilare sul sito dedicato) e una specifica (condotta dall’ Istituto Piepoli sulla popolazione della Regione Lazio).

 

  • BROCHURE DIVULGATIVA E-CONSUMER: Guida pratica per acquisti sicuri per il Consumatore dell’Era digitale;

 

 

 

A.E.C.I. LAZIO | ASSOCIAZIONE EUROPEA CONSUMATORI INDIPENDENTI

UFFICIO STAMPA

————————————————————————

Tel: 06 45 10 914 | Cell 380 374 3761 |

press@euroconsumatori.eu | www.euroconsumatori.eu

————————————————————————

 

Di

Avvio progetto E-CONSUMER

 

Diritti, garanzie, opportunità per il Consumatore nell’Era digitale

 

Le Associazioni di Consumatori A.E.C.I. LAZIO e LEGA CONSUMATORI REGIONE LAZIO hanno avviato il Progetto E-CONSUMER: Diritti, garanzie, opportunità per il Consumatore nell’Era digitale. L’iniziativa promossa è realizzata con i fondi attribuiti alla Regione Lazio dal DM del Ministero dello Sviluppo Economico del 06/08/2015, nell’ambito del Programma Regione Lazio per il Cittadino Consumatore V.

 

Il Progetto, da un lato, punta ad INFORMARE E TUTELARE il Cittadino Consumatore sulle caratteristiche delle principali tipologie contrattuali e sulle problematiche o rischi incontrate dal Consumatore che si muove nella Rete e online, RAFFORZANDO la consapevolezza del Consumatore nell’utilizzo degli strumenti informatici per diminuire le situazioni a rischio.

Grazie al Progetto E-CONSUMER si tenterà di trasformare lo strumento informatico in opportunità e vantaggio per il Consumatore, aumentando la sua fiducia nello strumento elettronico.

 

Nell’ambito del Progetto E-CONSUMER sono previste anche le seguenti attività, che saranno realizzate entro il 28 marzo 2018:

  • INFORMAZIONI E ASSISTENZA DIRETTA: sono coinvolte tutte le sedi di A.E.C.I. Lazio e Lega Consumatori Regione Lazio presenti sul territorio laziale dove è possibile trovare assistenza de visu, telefonica e telematica (chat on line);
  • SITO ECONSUMER econsumer.eu: al momento in costruzione, veicolerà tutte le informazioni e la comunicazione relative al Progetto. Il Sito prevede assistenza agli utenti di 2 livelli (attraverso una chat bot e la chat on line), conterrà anche 2 Test per verificare il grado di conoscenza e consapevolezza degli utenti, questionari;
  • INCONTRI FORMATIVI: sono previsti 30 incontri GRATUITI e APERTI a tutti gli interessati. Gli incontri sono destinati all’informazione e formazione dei cittadini che preferiscono avere un apprendimento di tipo tradizionale. Non appena disponibile, sul sito dedicato saranno pubblicate data e luogo di svolgimento.
  • CONDIVISIONE CONTENUTI SUI PRINCIPALI SOCIAL NETWORK (come Facebook e Twitter): per chi è connesso costantemente e ama essere aggiornato in tempo reale e condividere i contenuti anche con la propria rete di conoscenze;
  • SEMINARI ONLINE SU YOUTUBE: per assimilare informazioni e contenuti nel proprio luogo di residenza e nel pieno rispetto dei propri tempi;
  • INDAGINE CONOSCITIVA QUANTITATIVA: sono previste 2 Indagini: una generica (con Questionario da compilare sul sito dedicato) e una specifica (condotta dall’ Istituto Piepoli sulla popolazione della Regione Lazio)
  • BROCHURE DIVULGATIVA E-CONSUMER: Guida pratica per acquisti sicuri per il Consumatore dell’Era digitale già disponibile;

 

Roma, 20 dicembre 2017

  

A.E.C.I. LAZIO | ASSOCIAZIONE EUROPEA CONSUMATORI INDIPENDENTI

UFFICIO STAMPA

————————————————————————

Tel: 06 45 10 914 | Cell 380 374 3761 |

press@euroconsumatori.eu | www.euroconsumatori.eu

————————————————————————

Di

Progetto E-CONSUMER

Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle. (Voltaire)

A chi non è capitato di comprare un biglietto del treno con il proprio smartphone mentre si aspetta l’autobus, o di acquistare un libro, un volo, un televisore online. Allo stesso modo,si può decidere di cambiare l’operatore telefonico o il gestore elettrico o idrico.

Oppure, può esser capitato – speriamo poche volte! – di ritrovarsi senza averlo scelto volontariamente con un contratto con un operatore telefonico o di elettricità e gas diverso da quello utilizzato e prescelto. Peggio ancora può accadere che la propria Postepay, Bancomat o carta di credito vengano prosciugati con prelievi fatti da ignoti.

A chi bisogna reclamare? Quali strumenti ha un semplice Consumatore? Dobbiamo subire passivamente?

Viviamo nella cosiddetta società della comunicazione. Questo significa che 24 ore su 24 siamo connessi con i nostri amici, conoscenti e colleghi e con il resto del mondo. NEL BENE E NEL MALE.

Nel BENE quando attraverso lo strumento informatico diamo vita e forma ad un nostro desiderio o esigenza (fare un buon acquisto, comprare un libro o un CD, prenotare un viaggio, ecc.).

Nel MALE se ci troviamo abbonati a un servizio telefonico mai richiesto o, peggio, prigionieri di un operatore telefonico che non ci lascia migrare ad un operatore più vantaggioso, o se acquistiamo e paghiamo online un prodotto che poi non ci viene consegnato o che non funziona come dovrebbe.

Questi nuovi e affascinanti media e strumenti, se da un lato hanno migliorato molti aspetti della vita do ogni giorno, dall’altro devono poter essere utilizzati con attenzione per evitare rischi o sgradevole conseguenze.
Dobbiamo aver paura di acquistare o sottoscrivere contratti a distanza? Dobbiamo smettere di aver fiducia di chi non incontriamo personalmente e non possiamo guardare negli occhi?
La risposta è NO: dobbiamo smettere di bruciare le streghe, avvicinarci per scoprire che, magari, sono fate.
Una buona informazione di base sui propri diritti e, laddove si avessero dubbi o problemi, una competente Associazione di Consumatori faranno sicuramente la differenza.

Con questa Guida A.E.C.I. Lazio, in collaborazione con la Regione Lazio, si propone di dare informazioni utili sui propri DIRITTI, nonché alcuni CONSIGLI per evitare truffe e per scegliere e acquistare in modo più sereno e consapevole.
Per le diverse problematiche trattare verranno indicati, infine, gli STRUMENTI più efficaci a disposizione quando insorge un problema.

 

Di

COS’E’ L’E-COMMERCE

  • Acquistare beni e servizi attraverso Internet: ai contratti stipulati per via telematica si applicano comunque le norme sui contratti previste dal Codice Civile. Infatti una compravendita resta tale anche se conclusa tramite Internet.
  • La vendita, così come per gli acquisti a distanza o fuori dai locali commerciali, avviene mediante una rappresentazione virtuale del suo oggetto: il Consumatore ha, quindi, l’opportunità di esaminare e valutare realmente i beni acquistati solo al momento della loro consegna.

A seconda delle modalità di vendita e della tipologia di prodotti, si riconoscono 2 tipologie di commercio elettronico
1.   Commercio elettronico indiretto: è la forma di commercio che più si avvicina a quella tradizionale, in quanto i beni materiali sono visionabili su un catalogo online. A seguito dell’ordine, il prodotto viene spedito o consegnato all’acquirente attraverso i canali tradizionali ed il pagamento può avvenire o direttamente al momento dell’ordine elettronicamente, oppure alla consegna;
2.   Commercio elettronico diretto: la vendita interessa beni/servizi immateriali e intangibili, che vengono forniti solo ed esclusivamente attraverso Internet o una rete elettronica. In questi casi il cliente visiona sul catalogo online il bene o servizio da acquistare, ordina, paga attraverso sistemi elettronici, effettua il download del bene/servizi, oppure gli viene fornito il servizio acquistato.

 

Sotto il profilo dei soggetti partecipanti al commercio elettronico si distinguono le forme :

a) Business to Business (B2B): è quell’attività di scambio di beni e servizi tra Aziende, che sfruttano la rete per ottenere nuove opportunità di business. Tale attività può essere condotta dalle Aziende fornitrici ed acquirenti, in modo diretto tramite i siti aziendali, privati o indirettamente tramite l’ausilio di intermediari che facilitano l’incontro tra le imprese stesse.

 

b) Business to Consumer (B2C): è la forma di commercio elettronico più conosciuta, è rappresentata dalla gestione delle transazioni tra Aziende e Consumatori finali. Gli intermediari online sono le aziende che facilitano le transazioni tra clienti e venditori, ricavando una percentuale dal valore della transazione stessa.Costituiscono attualmente la maggior parte delle aziende operanti nel B2C.

 

c) Consumer to Consumer (C2C): è il commercio elettronico che si svolge tra Consumatori stessi, tra soggetti privati. E’ una forma diffusa soprattutto grazie alle aste online, siti dove il compratore e venditore si incontrano per prendere parte ad un’asta che può riguardare qualsiasi tipo di prodotto. In questi casi, il sito gestisce solo l’ambiente dove le parti interagiscono, facendo gran parte del lavoro stesso. Questi tipi di siti generano un enorme profitto, investendo un capitale limitato e facendo gestire il lavoro ai propri clienti.